TANZANIA e RUANDA

TANZANIA e RUANDA

Informazioni aggiuntive

  • Paese: Tanzania
  • Durata: fino a 12 gg
  • Tipologia: Viaggio individuale

 A chi è dedicato questo viaggio?

Un viaggio che apre le porte ai confini dei viaggiatori più sognanti... che combina la mitica migrazione degli gnu con la fibrillante ebrezza dell''incontro con i gorilla... dall'esperienza di incontro con le tribù del lago Eyasi al paradiso sperduto di Rubondo Island, dove si possono ammirare rari esemplari di Sitatunga!

Un viaggio dove cultura e natura si fondono... oltre i confini della realtà...

 

 

Il nostro viaggio in breve:

Arusha Lake Manyara National Park,  Lake Eyasi , Cratere di Ngorongoro , Serengeti,  Seronera
Serengeti.  Grumeti,  Rubondo Island , Kugali Virunga National Park con Trekking Gorilla di montagna.

 

Giorno per giorno...


1° Giorno (-/-/-) ~ Italia - Arusha
Partenza dall'Italia con volo di linea dall'aeroporto prescelto. Pasti e pernottamento a bordo.

 

2° Giorno (-/-/-) ~ Kilimanjaro – Arusha
Arrivo all’Aeroporto Internazionale di Kilimanjaro di notte, disbrigo delle formalità doganali e incontro con la guida che vi darà il benvenuto e vi accompagnerà in hotel ad Arusha.
Cena e pernottamento all'Planet Lodge o similari.

 

3° Giorno (B/L/D) ~ Lake Manyara National Par – Lago Eyasi
Prima colazione e trasferimento a Manyara.

Lake Manyara National Par
Questo Parco deve il suo nome alla parola masai "emanyara", una specie di euforbia impiegata da queste tribù per la crescita di siepi e recinzioni [boma] attorno ai villaggi .
Lake Manyara è un piccolo gioiello paesaggistico, decantato anche da Ernest Hemingway come " lil luogo più adorabile che abbia mai visto in Africa" .
E' un parco piccolo, ma che offre un ottimo assaggio di safari per chi si accinge a iniziare un bellissimo viaggio nella natura.
Dall'ingresso, si è catapultati in una fitta foresta lussureggiante e vi sentirete osservati da sipatici babbuini che, come sentinelle un po' disattente, vi accolgono nella loro dimora.
Le scimmie blu balzano agilmente tra gli antichi alberi di mogano, il riservato bushbuck vaga con circospezione tra le ombre, mentre i buceri dall'alto dei rami, monitorano il passaggio delle auto.
In contrasto con l'intimità della foresta si apre la pianura alluvionale e un grande lago salato colorato delicatamente dagli eleganti fenicotteri rosa. Qui è facile ammirare mandrie di bufali , gnu e zebre e giraffe ed elefanti.
Nell'entroterra della pianura alluvionale , si trova una stretta fascia di boschi di acacia, ritrovo preferito dei leggendari leoni arrampicatori di Manyara che, curiosamente, hanno sviluppato la tendenza a vivere sui rami degli alberi. Lo stesso fenomeno si verifica qui e nella foresta di Inshasha in Uganda.
Lake Manyara National Park è considerato un vero e proprio paradiso degli uccelli con oltre 400 specie diverse e anche un visitatore che entra per la prima volta in un parco africano potrebbe riuscire ad osservare 100 differenti uccelli in un solo giorno.

Pranzo al sacco.
Nel pomeriggio trasferimento al lago Eyasi per un'incredibile esperienza con la tribù Datoga.
Esperienza Culturale con La tribù Datoga

Cena e pernottamento all'Eyasi Safari Lodge.


I Datoga:
La tribù dei Datoga vive sulle sponde del lago Eyasi.
Sono abili agricoltori e artigiani e per mezza giornata è possibile condividere con loro pillole di vera vita africana, l'emozione di vivere e sperimentare in prima persona una cultura autentica.
Il popolo Datoga vive in Tanzania, nei dintorni del lago Eyasi. Il nome più diffuso per questo gruppo etnico è Datoga, anche se alcuni scrivono "Tatooga".
I Datoga hanno delle sotto-tribù, la più nota e numerosa sono i pastori Barabaig, i quali vivono soprattutto nella zona vulcanica dei Monti Hanang (3.418 metri).
La sacralità di questa montagna gira attorno alla vita, miti, riti e canzoni dei Barabaig.
l Datoga si fondono con il loro ambiente,anche nel loro abbigliamento, infatti gli abiti sono del colore della terra, bruno-rossastro, ma non mancano le decorazioni colorate con importanti e pesanti collane e bracciali.
Spiccano i tatuaggi tipici, circolari intorno agli occhi;è gente fiera, con una reputazione come feroci guerrieri,ma sono per lo più allevatori, gli gli altri gruppi etnici considerano i Datoga un popolo molto primitivo, perchè non sono stati ancora scalfiti dallo sviluppo economico e sociale globale, infatti non partecipano alla vita politica del Paese

 

4° Giorno (B/L/D) ~ Lago Eyasi - Ngorongoro

Dopo una tazza di caffè prestissimo al mattino, si parte per una nuova e emozionantissima esperienza, l'incontro con la tribù Hadzabe.

Gli Hadzabe sono gli ultimi veri cacciatori e raccoglitori primitivi: conducono la stessa esistenza che l’umanità ha vissuto in epoca preistorica, prima di scoprire l’agricoltura, la scrittura, le forme di organizzazione politica.
La mattinata è dedicata ad un viaggio extratemporale proprio con questa tribù, ci si catapulta indietro nel tempo di 50 mila anni. Si possono ammirare gli Hadzabe mentre preparano le armi da caccia, seguirli nelle battute, o osservare le donne durante la vita al villaggio. La loro parlata è decisamente interessante, come alcune antiche lingue africane usano divertenti schiocchi di lingua, è una comunicazione che sembra quasi integrarsi con i suoni della natura.

Rientro al lodge in mattinata per la colazione, prima del trasferimento al magico cratere di Ngorongoro. Pomeriggio dedicato alla visita del leggendario cratere.

Pranzo al sacco, cena e pernottamento al Ngorongoro Sopa Lodge o similari.

Il Ngorongoro Conservation Area è davvero un'area eterogenea, composta da vaste distese, altopiani, zone di savana , bush e foreste .
In quest'area di conservazione, fondata nel 1959, convivono fauna selvatica e pastori Masaai seminomadi che hanno il permesso di pascolare in determinate aree il loro bestiame, ma l'attrazione principale è certamente lo strepitoso Cratere, la più grande caldera del mondo che conserva al suo interno un piccolo e magnifico EDEN.
Durante il trasferimento in auto, magari un po' assonnati dalle curve e tornanti dei vulcani, il cuore sobbalza, la macchina si ferma davanti ad uno spettacolo indimenticabile, inaspettato.
La vista si alza e si ammira il cratere in tutta la sua magnificenza. Al suo interno, laghi e vegetazione lasciano spazio all'immaginazione... un giardino incantato che il viaggiatore ha appena scopeto.
Scendendo nel cuore del cratere ancora di più ci si rende conto della magnificenza di questo luogo magico. Un ecosistema straordinario, dove interagiscono varie specie di aniali, in uno spazio di cui vediamo i limiti. Incredibile!
In quest'area, con un po' di fortuna si possono ammirare specie in grave rischio di estinzione, come il rinoceronte nero oltre a tantissime altre specie di animali quali gnu, zebre (Equus burchelli), Taurotraghi , Gazzelle di Grant, Gazzalle di Thomson, ippopotami e ancora leoni, leopardi,iene, bufali, sciacalli, elefanti, reedbuck, antilopi d'acqua, alcelafi e tanti altri animali, oltre a centinaia di specie di uccelli.
Il fondo del cratere è composto da erbose pianure aperte, che diventano quasi deserte durante i periodi di grave siccità , alternate da laghi d'acqua dolce e salmastra , paludi e boschi di acacia.

 

5° Giorno (B/L/D) ~ Ngorongoro - Serengeti Seronera
Prima colazione e partenza alla volta del Serengeti National Park. Il trasferimento stesso si trasforma presto in un bellissimo safari.
Arrivo in serata al Katikati Tented Camp o similari
Pranzo al sacco, cena e pernottamento al campo.

 

6° Giorno (B/L/D) ~ Serengeti Seronera
Giornate dedicata al safari nel Serengeti

Pranzo, cena e pernottamento al Katikati Tented Camp o similari

Era il 1913 e le grandi distese africane erano ancora sconosciute all'uomo bianco quando Stewart Edward White , un cacciatore americano ,partì da Nairobi e si diresse verso sud.
Nei suoi diari scrisse: « Abbiamo camminato per chilometri per sentieri bruciati ... Poi ho visto il verde degli alberi vicino al fiume e camminato due miglia di più, mi sono trovato in paradiso. "
Aveva trovato ll Serengeti (Siringitu), parola che in lingua Maasai significa "il luogo dove la terra si muove per sempre ". La regione del Serengeti include il Parco Nazionale del Serengeti , la Ngorongoro Conservation Area , Maswa Game Reserve , il Loliondo , e le aree di Grumeti e Ikorongo e la Riserva Nazionale di Masai Mara in Kenya .
Oltre 90.000 turisti visitano il parco ogni anno quest'area che in quanto Paradiso ormai per molti, è stata istituita Patrimonio dell'Umanità.
Questo magnifico e unico ecosistema unico ha ispirato scrittori come Ernest Hemingway e Pietro Mattheissen , registi come Hugo von Lawick e Alan Root nonché numerosi fotografi, scienziati e naturalisti.
L'ecosistema del Serengeti è uno dei più antichi sulla terra e proprio qui l'uomo ha fatto la sua comparsa, nell' Olduvai Gorge circa due milioni di anni fa .
La vita , la morte , l'adattamento e le migrazioni sono antiche come le colline che caratterizzano quest'area.
Le grandi migrazioni sono il fenomeno che ha reso famosissimo il Serengeti e certamente ancora oggi sono una delle attrazioni principali di questo parco.
Ogni anno oltre un milione di gnu e 200.000 zebre migrano, all'inizio delle piccole piogge - ottobre e novembre, dalle colline del nord verso le pianure meridionali, per poi voltare a ovest e tornare a nord dopo le grandi piogge di Aprile, maggio e giugno.
E' talmente forte l'antico istinto di scappare dalla siccità che affrontano questo infinito viaggio ad anello affrontando non pochi rischi, per loro e, per noi, eccitanti e cruenti ritratti di una natura stupenda e allo stesso tempo impietosa.
Il Serengeti è una destinazione incredibile per tutti gli amanti della natura e del safari.
"Tra gli animali e l'Africa vi è una consapevolezza che gli esseri umani non hanno ancora guadagnato .. "
Laurens van der Post, Venture to the Interior, 1963
Il Serengeti è il gioiello più bello dei tesori protetti della Tanzania , e costituisce complessivamente circa il 14 % del territorio del paese , un record di conservazione che pochi altri Paesi possono vantare.

 

7° Giorno (B/L/D) ~ Serengeti – Serengeti Grumeti
In questa giornata ci si sposta nell'area di Grumeti.
Giornata intera dedicata al safari nel parco.
Pranzo al sacco, cena e pernottamento al Mbalageti Serengeti.

NB. Nel mese di giugno si consigliano 2 notti in quest'area per avere maggiori possibilità di ammirare la migrazione che sale verso il Masai Mara.

8° Giorno (B/L/D) ~ Serengeti Grumeti – Rubondo Island National Park
Prima colazione e trasferimento alla pista di decollo di Grumeti. Volo per Rubondo Island.

Rubondo Island è una delle destinazioni in assoluto più esclusive di tutta l'Africa, ideale per chi è alla ricerca di luoghi incantati, poco turistici e immersi nella natura incontaminata. 25 000 ettari paradiso nell'area sud-occidentale del Lago Vittoria è un'isola che ha ottenuto la qualifica di Parco Nazionale a tutti gli effetti, gli elefanti vagano selvatici, uccelli colorati e le farfalle svolazzano attraverso i rami di incontaminata foresta indigena, e le acque pullulano di persici del Nilo... questa destinazione è davvero ideale per un esperto viaggiatore, che ama l'avventura e che ha molta esperienza in fatto di viaggi in Africa, ma anche a tutti i viaggiatori curiosi, che vogliono provare un'emozione di viaggio molto forte, un'esperienza davvero unica. Sull'isola c'è solo un piccolo ed esclusivo campo che organizza safari, safari a piedi, escursioni di birdwatching, escursioni in canoa, trekking per ammirare (con un po' di fortuna) gli scimpanzé. Possibilità di rilassarsi dedicando un pomeriggio alla pesca sul lago Vittoria.


9° Giorno (B/L/D) ~ Rubondo Island National Park
Giornata dedicata alle attività a scelta a Rubondo Island NP.

 

10° Giorno (B/-/-) ~ Rubondo Island - Kigali
Prima colazione e trasferimento alla pista di decollo di Rubondo. Volo per Mwanza e coincidenza con il volo per Kigali.
Arrivo a Kigali e trasferimento al Chezlando Hotel o similari

 

11° Giorno (B/L/D) ~ Kigali - Virunga
Prima colazione e visita del Museo del Genocidio. Trasferimento ai monti Virunga (3 ore c.ca) con sosta per il pranzo. Cena e pernottamento al Mountain Gorilla View Lodge o similari

 

12° Giorno (B/L/D) ~ Trekking dei Gorilla
Dopo colazione, alle 7 del mattino comincia il trekking alla ricerca di una delle famiglie di gorilla di montagna nella foresta di Virunga. Dopo il briefing dei rangers dell’RDB, seguirete gli stessi nell’intrigo della foresta. Non è facile prevedere il tempo che impiegherete per trovare i gorilla. Il brivido provocato dall’incontro con i gorilla è una rara, movimentata ed eccitante avventura che vi lascerà un ricordo indelebile. Dovrete portare con voi acqua e il pranzo al sacco. Una buona forma fisica è consigliabile.

Il trekking dei gorilla
Una delle migliori attrazioni in Uganda , ma anche in Ruanda e Congo è il trekking dei gorilla di montagna.
I gorilla di montagna sono primati in via d'estinzione e si possono ammirare solo in alcune delle foreste pluviali dell'Africa equatoriale . Solo da pochi decenni i gorilla di montagna hanno suscitato interesse di studiosi e scienziati e un "grazie" speciale va alla primatologa Dian Fossey ( " Gorilla nella nebbia " , 1988) .
Fossey fu uccisa nel 1985 , a 52 anni , dopo aver trascorso anni cercando di sensibilizzare il mondo alla tutela dei gorilla contro i bracconieri e traffici illegali. Le autorità nazionali hanno iniziato ad abituare alcune delle famiglie di gorilla , in modo che potessero essere familiarità a ricevere i visitatori come esseri umani . Questa attività deve essere prenotata con largo anticipo per assicurarsi il permesso individuale . Viene svolta in piccoli gruppi di persone , massimo 8 al giorno per famiglia di gorilla . Questo aiuta a salvaguardare e preservare il sostentamento dei primati . Ci restano solo circa 750 gorilla di montagna nel mondo,la metà si trovano nel Parco Nazionale della foresta impenetrabile di Bwindi in Uganda, una parte nei Virunga in Ruanda e nel Parco del Kahuzi Biega in Congo. Un'esperienza davvero indimenticabile, chiunque l'abbia provata ha sicuro nel cuore un po' di nostalgia e gli occhi che brillano al ricordo di uno strepitoso incontro con questi fantastici primati.


13° Giorno (B/-/-) ~ Kigali - partenza
Dopo colazione, partenza per Kigali. Trasferimento in aeroporto per prendere il volo intercontinentale.

 

14° Giorno (B/-/-) ~ Arrivo in Italia
Fine dei servizi

Legenda: B= colazione // L= pranzo // D= cena

 

 

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

Media Stagione
(1 – 31 Marzo 2015 / 01 Novembre – 20 Dicembre 2015)

Alta Stagione
(Gennaio / Febbraio 2015 / 1 Giugno – 31 Ottobre 2015 / 21 - 31 Dicembre 2015 )
Base 2 partecipanti € 6.690,00 Base 2 partecipanti € 6.750,00
   
Base 4 partecipanti € 5.990,00 Base 4 partecipanti € 6.120,00
   
Base 6 partecipanti € 5.830,00 Base 6 partecipanti € 5.880,00

 

NB. Ad Aprile Rubondo Island non è accessibile.

Supplemento singola con altri partecipanti (min 3 pax) € 990,00

Quote iscrizione e assicurazione medico bagaglio € 50,00
Assicurazione integrativa spese mediche facoltativa € 80,00
Assicurazione annullamento facoltativa 3,5 % sul totale

LA QUOTA COMPRENDE:

- Trasferimenti da/all’aeroporto
- Driver / guida parlante italiano per il tour nord Tanzania
- Driver/Guida parlante inglese a Rubondo Island e Ruanda
- Sistemazioni nei lodge indicati
- Trattamento come da programma
- Tutte le attività a Rubondo Island
- Tasse di entrata ai parchi
- Acqua naturale in macchina per trasferimenti e durante i safari.
- Volo interno Serengeti / Rubondo
- Volo interno Rubondo/Mwanza

- Volo interno Mwanza /Kigali
- Trekking dei gorilla di montagna
Tutti i trasferimenti come da itinerario

 

LA QUOTA NON COMPRENDE:

- Voli intercontinentali
- Tasse Aeroportuali
- Visti d’ingresso in Tanzania USD 50,00 da pagare in loco e Ruanda (USD 30 – ottenibile in loco solo con autorizzazione da compilare sul sito dell'ambasciata)
- Assicurazione indicate come facoltative
- Tutte le bevande, le mance e tutto quanto non espressamente indicato ne “la Quota Comprende”.

NOTA: Commissioni Parco potrebbero essere aumentati dal governo senza preavviso, ma faremo del nostro meglio per informare tempestivamente i partecipanti.

IMPORTANTE: Travelosophy si riserva il diritto di richiedere un supplemento del prezzo qualora intervengano variazioni dei rapporti di cambio, delle tariffe aeree e dei prezzi dei servizi. Al momento non abbiamo riservato nessun servizio, la ns. offerta pertanto non costituisce conferma di prenotazione e la sua validità è soggetta alla disponibilità dei servizi dopo l'accettazione del cliente.

Valore del cambio calcolato: 1 USD = 0,86 €

Le quote sono state elaborate sulla base dei costi dei servizi a terra IN DOLLARI AMERICANI validi per periodo di effettuazione del viaggio.

Eventuali adeguamenti alla quota di partecipazione saranno conteggiati esclusivamente a seguito delle seguenti voci: costo trasporto, carburante, diritti e tasse quali quelle di atterraggio, di sbarco o imbarco nei porti o aeroporti, del tasso di cambio applicato, dei servizi a terra (art. 11 del D.L. 111/95 di attuazione della Direttiva 314/90 CEE).

Variazioni del rapporto di cambio del 3%, in più o in meno rispetto al valore pubblicato nel preventivo, danno luogo ad aggiornamenti della quota unicamente per i servizi pagati in valuta estera. Una variazione superiore al 3% comporta l’adeguamento della quota pubblicata con conseguente rimborso nel caso che tale variazione sia a vantaggio del viaggiatore.
Il costo del viaggio non verrà variato, a seguito aumenti dei servizi o del valore dei cambi, nei 20 giorni che precedono la data di partenza (sempre che la quota sia già stata integralmente corrisposta).